SI RITORNA SULLA TERRA

Passaggio a vuoto del Napoli che sbatte contro il muro del Chievo e lascia due punti preziosi sull’erba del San Paolo. La Juventus vola a +8.

L’analisi potrebbe fermarsi qua.

Eppure c’è dell’altro. Sì, c’è il solito direttore di gara (nella fattispecie il padovano Daniele Chiffi ndr) che, in barba alla regola che un ottimo arbitro è quello che, durante la gara, non si fa notare rovina i primi ventisei minuti di partita, giocati da entrambe le squadre a viso aperto e con continui capovolgimenti di fronte, negando un rigore solare a Josè Callejòn, involatosi sulla destra, nell’area clivense. Obi lo buttava giù con uno spintone plateale e l’arbitro ignorava tra lo stupore generale del pubblico e del numero sette iberico in primis.

L’aspetto sopra elencato non deve però indurci alla facile conclusione che il tutto sia dipeso da quell’episodio.

Con tutto il rispetto per l’ottimo Di Carlo, non si è trattato del match con la super-squadra che, se ti va bene, ti regala soltanto una, massimo due occasioni nel giro di tutti i novanta minuti. Noi abbiamo giocato contro la squadra ultima in classifica e che, a fine novembre, ha già cambiato tre allenatori. Ecco.

La frenesia, l’imprecisione e spesso il pressappochismo delle azioni offensive degli azzurri di oggi ci restituiscono il quadro della situazione. Il Napoli è e resta l’unico vero alter ego allo strapotere bianconero in Italia ma è e resta anche un laboratorio, un cantiere aperto dove la quadratura del cerchio non è lontana dal realizzarsi ma non si può ancora definire cosa fatta. Lo dimostra il sostanziale passaggio a vuoto col Chievo Verona.

Ora non resta che scrollarsi velocemente di dosso questo pomeriggio uggioso (in tutti i sensi) al San Paolo per proiettarci velocemente sulla gara di Champions con la Stella Rossa. Gara che deve, categoricamente, garantirci il passaggio agli ottavi di finale del torneo. Senza se e senza ma.

Giulio Ceraldi

#ForzaNapoliSempre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.