LA SCONFITTA CI STA…MA QUEI CARTELLINI…

Il Napoli esce a testa alta dallo stadio della Juventus.

La rete di Dries Mertens su imbeccata di Callejòn illude la compagine azzurra che conduce le danze per i primi venti minuti su una Juventus letteralmente in balia dell’avversario. Poi il Napoli indietreggia il baricentro del gioco, in un momento nel quale si sarebbe potuto assestare il o i colpi del kappaò e la squadra di casa, forte di una rosa che è di gran lunga superiore a quella dei partenopei, pareggia e successivamente sorpassa gli azzurri, evidenziando la forbice che ha fatto la differenza tra le due squadre, in questo match: la determinazione ed i muscoli.

Poi la gestione dei cartellini del mediocre Banti favorisce la squadra che ha meno bisogno di favori arbitrali, vista la caratura tecnica dei suoi interpreti.

Una espulsione per somma di ammonizioni di Mario Rui se non altro abbastanza fiscale, un mancato cartellino a Chiellini che ferma con la mano un’azione avversaria cruciale e, dulcis in fundo, la mancata espulsione di Bonucci per testata ad Allan nelle fasi convulse immediatamente successive al rosso per Mario Rui.

Insomma, la solita Juve impunita che si avvia, già a fine settembre, a prenotare l’ottavo scudetto consecutivo, tra luci e (tante) ombre.

Cristiano Ronaldo, a dispetto dell’assenza dai tabellini dei marcatori, mette la firma su tutte le reti bianconere dimostrando di essere l’arma in più della squadra di Allegri.

Ad Ancelotti non resta che tornarsene a Napoli consapevole di avere tra le mani una signora squadra che lascerà un’impronta importante su questa stagione.

Giulio Ceraldi

#ForzaNapoliSempre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.