LA GRANDE BELLEZZA

Sicuramente il buon Paolo Sorrentino non poteva immaginare che il suo capolavoro, valso l’ambita statuetta, potesse un giorno diventare il titolo di una stagione. Una sorta di epopea che, al di là dell’epilogo finale, verra’ ricordata come tra le piu’ entusiasmanti nella storia del calcio italiano.

E il protagonista principale non puo’ che essere il gioco meraviglioso espresso dalla compagine azzurra che, fatta eccezione per qualche prestazione un po’ sotto tono, ha dimostrato che il calcio puo’ essere veramente uno sport ammaliante…un piacere per gli occhi…e per l’anima. La prestazione di ieri sera degli azzurri ha resentato la perfezione, sia dal punto di vista tattico che della prestazione individuale, una sinfonia perfetta dove ognuno ha interpretato in maniera impeccabile la sua parte. Costringere la Juventus, padrona indiscussa del calcio italiano degli ultimi 7 anni, a difendersi come una semplice provinciale, la dice lunga sulla qualita’ e sulla mole di gioco profusa dagli undici di Sarri, che non hanno concesso praticamente nulla, neanche un tiro nello specchio della porta. Cosa che ha dell’incredibile e che sicuramente non credo sia mai successo nella storia del calcio. Quasi da fantascienza. Anima, cuore e attributi. E’ stata questa la miscela vincente che ha permesso il vero e proprio miracolo sportivo che rimarra’ negli annali dello sport. Purtroppo, nonostante tutto cio’ il Napoli si trova ancora dietro di un punto e, con solo quattro gare ancora da disputare, non sara’ facile rimontare, ma a questo punto e’ doveroso crederci. Anzi, di piu’, soprattutto in considerazione del fatto che il calendario e’ tutto appannaggio del Napoli.

Gli scontri da parte della Juventus con Inter e Roma non sono affatto scontati e potrebbero riservare qualche piacevolissima sorpresa.

Ma a questo punto e’ inutile fare calcoli o previsioni: il Napoli deve vincerle tutte. E senza pensare alla Juventus che, considerando la prestazione di ieri sera, appare un po’ stanca e soprattutto comincia a sentire il fiato sul collo del Napoli, una squadra che l’ha, in qualche modo umiliata e che sicuramente gli ha fatto perdere buona parte dell’autostima che avevano acquisito a suon di scudetti negli ultimi anni.

E’ comunque giusto sottolineare che, al di là di come andrà a finire, non si puo’ che applaudire questi meravigliosi ragazzi che, qualora ce ne fosse bisogno, hanno dimostrato ancora una volta che con il cuore si possono veramente fare miracoli….proprio come quello che si potrebbe materializzare quest’anno…un miracolo chiamato scudetto, un miracolo che dopo ieri sera comincia ad assumere dei contorni un po’ piu’ realistici.

Forza Napoli. Sempre.

Sergio D’Angelo

#ForzaNapoliSempre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.