LIMITIAMO I DANNI

L’infortunio di Koulibaly

L’esordio di Gattuso c’è stato.

Abbiamo perso.

La squadra, nonostante momenti nei quali sembrava che la vittoria dovesse, seppur stentatamente, arrivare, non ci stà. Né con la testa e tantomeno nelle gambe.

C’è da serrare le fila per giocare degnamente la prossima partita ed andare alla pausa consapevoli che c’è tanto, tantissimo lavoro da fare.

Il povero Rino sembra sia chiamato a fare un duro lavoro di ricostruzione. Dalle macerie.

Poi la palla passerà ad Aurelio De Laurentiis.

Ci sono interventi urgenti da operare in tutti i reparti. Soprattutto a centrocampo. Aurelio non potrà più nascondersi dietro “nuovi” Grassi, Regini o Machach. Serve gente utile alla causa e subito.

Le ultime parole le spendo sul (ormai) caso-Insigne. Lorenzo deve smetterla (e con lui chiunque lo alleni) di essere ossessionato col gol. Non è il suo forte e ieri ne ha data nuova dimostrazione. Insigne deve essere l’uomo-assist per eccellenza. Si spogli di certe presunzioni e si metta veramente a disposizione della squadra. L’alternativa è la panchina.

Gennaro Gattuso deve preservare Lorenzo Insigne da sé stesso e dalle sue (false) convinzioni. Ma soprattutto da una cospicua (ormai) parte della tifoseria che sta trasformando (ingiustamente) il capitano del Napoli nel principale responsabile di questa stagione-incubo. Salviamo il “soldato Insigne”.

Giulio Ceraldi

#ForzaNapoliSempre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.