ARMA LETALE

L’undici di partenza

Il Napoli è tornato. Ed ha scelto di farlo nella partita più complicata. Quella ad Anfield Road, nella tana del Liverpool campione d’Europa di Jürgen Klopp.

La squadra di Carlo Ancelotti entra in campo senza alcun timore reverenziale, ribattendo colpo su colpo le azioni dei padroni di casa.

Ritmo non indiavolato ma partita piacevole. Gli azzurri lasciano il pallino del gioco ai reds ma non soffrono il loro gioco. Anzi, manovrando di rimessa i partenopei mostrano quanto pericolose possano essere le sue ripartenze.

E infatti su una di queste colpisce col suo bomber che marca la rete numero 117 in maglia azzurra.

Minuto 21. Di Lorenzo lancia col contagiri su Ciro Mertens che lascia rimbalzare il pallone ed insacca incrociando il tiro e depositando la sfera in rete, nell’angolo più lontano, alle spalle di Alisson.

Si chiude col Napoli che continua a macinare gioco con una grinta ed una determinazione che non si vedeva da tempo.

Nella ripresa il Liverpool alza notevolmente i ritmi schiacciando i nostri nella loro area. Un paio di interventi provvidenziali, prima di Meret e poi di Koulibaly lasciano intatto il risultato.

Poi i reds passano.

Calcio d’angolo di Milner dalla destra con palla tesa ed arcuata che pesca il velocissimo Lovren che dalle retrovie si inserisce ed insacca nell’angolo opposto.

Il Napoli soffre le ripetute folate degli avversari ma difende compatto con tutti i suoi interpreti, così come nella prima frazione di gioco.

Un Napoli che riesce a portare a casa un pareggio che definire sontuoso non è esagerato.

Parliamoci chiaro: alla vigilia di questa partita molte delle parole spese per incitare i nostri beniamini sono state di circostanza ma molti di noi, dentro, hanno temuto l’imbarcata (e i presupposti, visti i casini extra-campo, c’erano tutti).

Fantastica prestazione di tutti i protagonisti di questa partita.

Su tutti Allan, semplicemente gigantesco, tornato a lottare come un leone in quel centrocampo che non può prescindere da lui. Poi Koulibaly, il capitano della serata, impeccabile fortezza inespugnabile e Manolas, suo fedele braccio destro.

Ma tutti, tutti hanno dimostrato quanto questa squadra sia forte, nonostante tutto quanto successo nelle scorse settimane.

Chapeau a questi ragazzi.

Chapeau.

Giulio Ceraldi

#ForzaNapoliSempre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.