PEP O PEPP’?

La notizia battuta dall’agenzia AGI, stamattina intorno alle 11, è di quelle che fanno sobbalzare dalla sedia almeno quanto lo fu l’anno scorso quella legata a Cristiano Ronaldo. E questo al di là della fede calcistica.

La stessa è stata poi aggiornata sempre dall’AGI alle 15,55.

In sostanza la notizia è abbastanza dettagliata e parla di un accordo già raggiunto tra le parti e di un contratto di ben 24 milioni di euro pronto per essere firmato dall’attuale manager dei Citizens il prossimo 4 giugno. Tre giorni dopo la finale di UEFA Champions League, ultimo appuntamento ufficiale della stagione calcistica continentale 2018/19.

La presentazione del nuovo tecnico bianconero avverrebbe il 14 giugno all’Allianz Stadium che, stranamente (…), ha annullato in questi giorni le visite guidate allo stadio per quel giorno (museo incluso). Il club, contattato contattato dall’agenzia stessa, avrebbe parlato di un non meglio precisato evento commerciale che si dovrebbe tenere lo stesso giorno nello Stadium.

Ora, senza voler star troppo a fantasticare sul post di Pjanic su Instagram dove appare la scritta “Joseph”, nome di battesimo di Guardiola, ci sono vari elementi che andrebbero considerati.

In primis una agenzia di stampa non pubblica a casaccio senza elementi concreti. Poi ci sono i dettagli della notizia stessa che danno il senso che qualcosa di vero (se non tutto ndr) c’è.

Anche i bookmakers adesso quotano Guardiola da favorito.

Analizzando ciò che, nell’attualità, sta avvenendo nel pianeta Manchester City, al di là dei lustrini del fresco triplete domestico è che il club dello sceicco Mansour subirà il blocco del mercato per le prossime due sessioni per irregolarità legate al tesseramento di calciatori minorenni. Così come avvenuto per il Chelsea di Sarri.

Ora, l’essere un tifosissimo del Napoli non è fattore scindibile dal fatto di essere altrettanto appassionato di sport e di calcio in particolare. E certamente la notizia di stamane, considerando lo spessore dell’allenatore in oggetto non poteva passare inosservato. Tantomeno considerando che la notizia darebbe una boccata d’ossigeno ad un ambiente, quello napoletano, ahimé avvezzo alla pseudo-isteria con una certa… naturalezza. Il nome di Sarri, già “novello settantuno” per alcuni (certamente non per me ndr) soltanto per essere stato insistentemente affiancato ai non-colorati, ha fatto fibrillare l’ambiente azzurro quasi quanto quei quattro (lo so che sono di più – si fa per dire) faretti di… che hanno, purtroppo messo a nudo tutto l’autolesionismo di un ambiente che non riesce più a trovare il giusto equilibrio.

Poi è chiaro che l’arrivo (eventuale) di Guardiola accenderà nuove diatribe sull’adeguatezza della nostra squadra.

Ma per ora mi soffermerei qui.

Mamma mia…e siamo appena al ventitré di maggio. Si salvi chi può.

Giulio Ceraldi

#ForzaNapoliSempre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.