MILAN – NAPOLI O LA VA O SI CAMBIA

Critiche, riflessioni, confronti serrati, mercato di gennaio agli sgoccioli e chi più ne ha più ne metta. Faremmo prima a dire cosa non ha cominciato a ‘’volteggiare nell’aire’’ (cit. Troisi!) dopo la prima tra Napoli e Milan, in un San Siro che, a pareggio archiviato, si è rivelato una specie di trappola a senso unico per gli azzurri. Proprio cosi, diciamocela tutta. Il ‘’day after’’ è stato il teatrino ideale per mandare in scena il fior fiore dell’analisi tecnico-tattica, essenzialmente concentrata sulle scelte di Ancelotti. Si è scritto tanto, si è commentato di più, si è visto un twister imprevedibile di news che ha ondeggiato qua e là innanzi alle scelte operate da Mr. Carlo. Mai visti i tre attaccanti azzurri all’unisono? Ecco la sorpresa delle sorprese del tecnico emiliano. E’ vero: l’attacco azzurro ha espresso male il proprio potenziale, ma un tentativo, coraggioso, è stato fatto. Non ci trinceriamo dietro la solita genealogia calcistica che richiama la malasorte quale unico filo conduttore dei momenti cruciali di campionato, che in passato ci ha fornito non poche prove! Ci sta l’errore, ci sta l’imprecisione, nel calcio è cosi. Se proprio vogliamo essere cavillosi, sarebbe il caso di sottolineare il Donnarumma Show: tempismo e fortuna, un cocktail che ha lasciato inviolata la porta rossonera, spesso tra la disperazione palesata da quell’ennesimo urlo strozzato in gola di chissà quanti tifosi azzurri. Il problema ora è un altro. Stasera si replica. In questo marasma di stati d’animo raccapriccianti (per un verso) e motivanti (dall’altro), è arduo trovare la lucidità necessaria per leggere con attenzione la gara. Ricordiamo solo che l’obiettivo è più corposo: c’è in ballo il passaggio dei quarti di finale di Coppa Italia. Una sfida a senso unico. Proviamo allora ad interpretare il momento guardandolo in termini di programmazione. Ancelotti è al primo anno; sta effettuando esperimenti su esperimenti; sta testando la qualità di tutta la rosa (compreso chi è al momento ‘’in permesso speciale’’ come Inglese e Rog, tra poche ore); sta verificando dove e come può crescere il gruppo. Per lui ora non conta rischiare il 4-4-2 piuttosto che altro. Ora è importante mettere insieme idee, consolidarle, farle diventare una massa, pian piano rocciosa, sempre più resistente alle varie situazioni. Stasera ne vedremo un’altra versione. Quanti tengono pronti, però, il benservito critico e spietato nei suoi confronti? La sfida di stasera è una di quelle occasioni per dimostrare ciò. Se si perde, si esce a mo’ di fallimento. E’ invece qui, in questi frangenti, che si deve rischiare il tutto per tutto. Il trio Mertens-Insigne-Milik sembra un’offesa alla strategia più cauta che ci sia. E’ al contrario, con molta probabilità, il marchio di fabbrica del tecnico di Reggiolo. Gattuso lo sa bene: stasera proverà a mettere da subito paura agli azzurri con Piatek in prima linea offensiva, riproponendo lo stesso collettivo di domenica sera, con qualche ritocco in chiave di transizione. Allora questa volta ‘’aspettiamoci’’ l’ennesimo cambio di carte: con Hysaj e Albiol a mezzo servizio in difesa, ci si deve coprire bene, ma anche attaccare senza soluzione di continuità. Dimentichiamo per un attimo l’astinenza da gol ed attacchiamoci alla passione per sostenere Dries e Lorenzinho, con Milik che forse riposerà un po’. Rientra Allan che dovrebbe far coppia con Diawara in un centrocampo che, stavolta, non deve essere troppo attendista sulle ripartenze rossonere. Le variazioni tattiche sono tante, ma il responso psicofisico che cerca il tecnico emiliano è prioritario. Vuole duttilità, interpretazione e non schema mentale prestampato ed applicato.
O la va…o si cambia. Davanti a noi la strada è lunga, tra campionato ed Europa League. La vittoria, che farebbe lievitare stati d’animo a 360 gradi, è l’opzione migliore. In caso contrario non si deve mollare. Basta cambiare direzione e riprogrammare gli obiettivi, avendo in mente e nelle gambe la ferma convinzione di poter crescere ancora…

Avanti Azzurri, Avanti…

Marco Melissa

#ForzaNapoliSempre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.