IL CAMPIONATO DOPO LA DICIANNOVESIMA GIORNATA

È stato un 2017 di grande qualità.

Il Napoli ha costruito un’annata importante della sua storia, durante la quale ha saputo illuminarsi di luce propria grazie ad eccellenti prestazioni e statistiche-records da capogiro. Contro il Crotone questo copione si è ripetuto: la squadra di Zenga, che lascia strada agli azzurri ma con tutti gli onori del caso, conferisce ai ragazzi di Sarri la corona di Campione d’inverno. Ma la sfida giocata all’Ezio Scida andrebbe intitolato “il waltzer del 17”.
Mai come questa volta il cuore, la passione e la determinazione di una squadra riescono ad eludere la canonica scaramanzia.
Marek Hamsik, maglia numero 17, segna al minuto…17.
Non è finita: il suo record di reti si allunga a 117!
Napoli a quota quarantotto: un tripudio di gioia nella gioia. La cronaca complessiva lascia poco spazio allo spettacolo, con una traversa di Insigne e qualche tentativo di Stoian e nulla più…solo un colore Azzurro che si stende limpido nella notte dell’ultima sfida dell’anno 2017.
La sola a resistere ai ritmi imposti dalla capolista è la Juventus: tre reti archiviano l’ostico impegno in trasferta sul campo dell’Hellas Verona. Matuidi riesce a rompere l’equilibrio dopo appena sei giri di lancetta. Ma la squadra di Pecchia lotta bene e si guadagna il pareggio ad inizio ripresa con Caceres. Poi Dybala decide di salire in cattedra e la gara cambia volto. Cinque minuti, due reti e tutto finisce nel segno dei bianconeri.
Perde ancora terreno dal duo di testa l’Inter: la Lazio riesce ad imporre la propria personalità ed il pareggio finale rispecchia i valori in campo. Perisic da una parte, Bastos e Milinkovic-Savic dall’altra sono i protagonisti di qualche tentativo che non modifica il risultato. Non ne approfitta la Roma: i giallorossi si lasciano fermare in casa da un Sassuolo intraprendente e, soprattutto, dal VAR (annullati due gol a Dzeko e Florenzi). Pellegrini porta avanti i giallorossi nel primo tempo; nella ripresa Missiroli firma il definitivo pareggio. Vittoria al brivido per la Sampdoria: due reti nei minuti di recupero finali consentono all’undici di Giampaolo di superare una Spal come al solito ostica e arrembante. Quagliarella firma la doppietta decisiva.
Un pareggio povero di emozioni tra Fiorentina e Milan. Alla fine la divisione della posta in palio torna utile ad entrambe in ottica di risalita della classifica. Il testa a testa decisivo porta le firme di Simeone e Calhanoglu.
Vittoria molto importante per l’Udinese che dimostra ancora una volta il buon momento anche sul campo del Bologna. La squadra di Donadoni passa a condurre grazie ad un’autorete di Danilo. Ma la squadra di Oddo reagisce con Widmer e Lasagna, per poi resistere ai tentativi di ritorno dei padroni di casa fino alla fine.
Una giornata da dimenticare per l’Atalanta che perde sul proprio terreno contro un Cagliari molto determinato. Pavoletti e Padoin puniscono l’undici di Gasperini, molto contratto e poco attento in difesa. I padroni di casa si svegliano nel finale con la rete vana di Gomez. Sesto pareggio in otto gare per il Torino che non riesce a superare il Genoa nonostante una costante supremazia in fase offensiva. Questo risultato torna molto utile alla squadra di Ballardini che allunga sui bassifondi di classifica.
Prima vittoria nella storia del Benevento nella massima serie: Coda regala una giornata memorabile ai suoi tifosi e condanna il Chievo all’ennesima sconfitta.
Il saluto del Napoli a questo 2017 segna 99 punti (più dieci sulla passata stagione).
Un presupposto psicologicamente importante in ottica Coppa Italia che aprirà l’anno nuovo. Ci aspetta l’Atalanta e subito dopo il Verona in campionato. Questo giro di boa è pesante, complice un’eredità di risultati da difendere a denti stretti, al cospetto della prossima invenzione di Sarri oppure l’ennesimo urlo di gioia dei tifosi…
Avanti Azzurri, Avanti…

Marco Melissa

#ForzaNapoliSempre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.