SIAMO PRIMI E CE LO GODIAMO

Il Napoli vince una partita sofferta col Genoa a Marassi.

La differenza la fa il team azzurro con la sua caparbietà e con un assetto tattico che è riuscito a sopperire ad un avversario molto diverso da quello in versione “poca cosa” visto a San Siro contro l’Inter.

Dai un paio di metri sul suo lato sinistro, appena fuori dei sedici metri, e Fabián Ruìz, col suo modo di calciare tenendo il baricentro bassissimo, al limite della caduta, ti castiga nove volte su dieci. E stavolta non ha fatto eccezione. Gol bellissimo ed imprendibile per il pur bravo Sirigu. E’ il 39′.

Al 56′ Di Bello annulla al VAR la rete del pareggio rossoblù dell’ex azzurro Pandev per una carica del suo compagno Buksa, che, valutando il pallone spiovente irraggiungibile se ne disinteressa saltando di spalle e andando volutamente a disturbare la presa di Meret.

Lo stesso estremo difensore del Napoli si era fatto scappare una facile presa aerea rischiando l’autorete. Da rivedere.

Il Genoa riusciva ad aggrappare il pareggio con un bel gol a fil di palo del giovane Cambiaso al 59′.

All’84’ Petagna, appena entrato, rimetteva le cose a posto con una incornata sul primo palo da punizione battuta magistralmente da Mario Rui.

Nel mezzo una partita piacevole ed un Napoli che, nonostante la difficoltà di giocare senza un centravanti per gran parte del match a causa dell’assenza di Osimhen, è sembrato molto concentrato e affatto ansioso di recuperare il risultato, così come appariva negli ultimi anni quando il risultato parziale non gli stava sorridendo.

Juan Jesus ha esordito negli ultimi minuti della partita e con lui è entrato anche Ounas. L’algerino, nonostante i pochi minuti a disposizione, ha confermato ancora una volta che la sua cessione sarebbe un errore. Soprattutto in tempi di vacche magre come questi.

Sembra, invece, che, nonostante la rete della vittoria di oggi, Andrea Petagna sia ad un passo dal vestire la maglia blucerchiata. In prestito. Il suo procuratore era a Genova per parlare coi dirigenti della Samp.

Siamo primi.

Godiamocelo.

Giulio Ceraldi

#ForzaNapoliSempre

Un pensiero riguardo “SIAMO PRIMI E CE LO GODIAMO

  1. Bellissima partita di un Napoli forte ma privo almeno fino all’ingresso di Petagna di un centravanti di ruolo. Non mi è sembrato al massimo della condizione Insigne e bene ha fatto Spalletti a sostituire Politano tra l’altro ammonito è stanco. Pandev ancora una volta ha fatto il gol dell’ex giustamente annullato. Ottimo inizio!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.