​PROFILI: ANDRÉ ONANA (AJAX FC)

André Onana, classe ’96. Camerunense portiere dell’Ajax.
Ventun’anni compiuti lo scorso 2 aprile.

Un metro e novanta per 82 kg di peso.

Struttura muscolare possente. Proprio come Pepe Reina. Ma le similitudini con l’estremo difensore iberico non si fermano qui.

André approda giovanissimo (13 anni) nella “cantera” del Barcellona, dopo essersi fatto le ossa, in Camerun, nella Academy di Samuel Eto’o. Cinque anni nelle giovanili blaugrana prima di essere prelevato, nel 2015, dai Lancieri di Amsterdam e debuttare, lo stesso anno, nella Eredivisie (la Serie A olandese).

Dicevamo che le similitudini con Reina non si fermavano all’aspetto fisico. No. Come il madrileno Onana gioca molto coi piedi. Lanci precisi ai compagni nel reimpostare l’azione ed una propensione a giocare molto alto, per tenere la squadra corta. Proprio come Pepe nel Napoli.

A volte André si avventura in dribbling (quasi) sempre vincenti ai danni dell’attaccante avversario per anticiparlo in uscita.

Il classico sprezzo del pericolo legato alla sua verde età. Scelte che lasciano col fiato sospeso ma che sono anche indice di grande personalità.

Onana, a dispetto dei suoi ventun’anni, dirige la difesa impartendo ordini ai compagni di reparto con grande autorevolezza.

Molto plastico nelle prese al volo, il portiere dell’Ajax è particolarmente esplosivo nel volare a cacciare il pallone dalla rete anche nei casi in cui vede la sfera all’ultimo momento.

Chi ha seguito l’ultima edizione dell’Europa League ha potuto ammirare le imprese di questo ragazzo fino alla finale, poi persa, col Manchester United.

Le note più liete sul gioiellino dell’Ajax vengono dal valore del suo cartellino e, soprattutto, dal suo ingaggio.

Transfermarkt, che è un pò la “bibbia” degli addetti ai lavori, lo valuta €8 mln (a 12 probabilmente i Lancieri lo lascerebbero andare).

André Onana ha appena rinnovato il suo contratto con l’Ajax lo scorso maggio e fino al 2021 a poco meno di €600.000 all’anno.

Tutto, ampiamente, rientra nei parametri della SSC Napoli.

André Onana è il nuovo Thomas N’Knono. Ma, a differenza dell’ex nazionale camerunense (a proposito, anche André è nel giro della sua nazionale, pur avendo rifiutato l’ultima convocazione alla Coppa d’Africa per dedicarsi al suo club), Onana ha piedi molto più educati ed ampi margini di crescita.

Sarebbe il profilo perfetto da affiancare a Reina, per iniziare gradualmente, ma senza strappi, il passaggio di consegne tra chi è quasi al crepuscolo della sua carriera e chi, nonostante gli ormai tanti anni nel circuito, è soltanto agli inizi.
Giulio Ceraldi
Giulio Ceraldi Official
#ForzaNapoliSempre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.