​TEMPORALI ESTIVI

La situazione del portiere, al Napoli, stà andando troppo lontano.
Sembrava che tutto dovesse rientrare nei binari del buon senso continuando il sodalizio azzurro-Reina, dopo che lo stesso aveva guardato la partita col Trento insieme al presidente Aurelio De Laurentiis.

Invece, ieri sera, sono rimbalzate notizie dall’Inghilterra su un forte interessamento di Pep Guardiola per l’estremo difensore madrileno.

Il Manchester City ha appena sborsato 40mln per il brasiliano Ederson e non per lasciarlo in panchina. Ciononostante la Premier League continua ad esercitare un fascino non indifferente per chi ci ha già giocato.

In più si tratta di un club che punta molto in alto, nonostante la scorsa stagione si sia conclusa lasciando i Citizens con un pugno di mosche in mano.

La sterzata improvvisa di Berenguer da Napoli a Torino ha lasciato un sottile gusto amaro nei palati di società e tifosi.

Non abbiamo perso un campione. Questo è certo.

Ciò che annoia è il fatto che la cattiva (o superficiale) gestione del “fardello-Giaccherini” ha irrimediabilmente fatto saltare tutto. Tempi troppo biblici per l’Osasuna che, alla fine, ha raggiunto l’accordo lampo col club granata e capitolo chiuso.

Torniamo a Pepe.

Il City offre 3 mln. Il Napoli ne vorrebbe almeno 5 per lasciar partire lo spagnolo.

Parliamoci chiaro. 

Il Napoli non ha necessità di vendere ed è tutt’altro che attratto dall’idea di imbarcarsi dell’avventura di dover trovare un titolare tra i pali che sappia soddisfare le richieste tecniche e tattiche del delicato meccanismo che è il gioco della squadra di Sarri.

Conterà la volontà del giocatore. Come sempre.

Giocarsi la stagione da titolare col Napoli, tra ambizioni ormai chiare  di scudetto e (ci si augura) una Champions da protagonisti (o quasi), oppure scegliere un contratto più pingue ma tanta panchina (presumibilmente) in una squadra che non sà ancora cosa vuole fare da grande, nonostante una “potenza di fuoco” del portafogli arabo pressoché impossibile da paragonare a quella del buon Aurelio.

Purtroppo il Napoli torna all’antico e non perde il vizio di farsi cogliere impreparato (o almeno questa è l’impressione che dà di sé, al momento) nei momenti topici del mercato.

La risposta al problema non può essere Muslera, il nome che rimbalza qua e là nel web da ieri sera.

Un pò di serietà, per favore. Siamo il Napoli.
Giulio Ceraldi
Giulio Ceraldi Official
#ForzaNapoliSempre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.